“L’Italia ripudia la guerra”: il significato giuridico di questa poetica locuzione

L’art. 11 della Costituzione dispone che “l’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la …

Tutela penale ‘della’ religione o ‘dalla’ religione? Gli orientamenti della giurisprudenza CEDU

In un mondo come quello attuale, caratterizzato da una società pluralista e attraversato da tensioni e conflitti religiosi sempre più accesi, diventa essenziale conoscere i termini della tutela riconosciuta alla religione da parte del diritto penale e la sua modernizzazione alla luce di questa crescente complessità.

La retorica del diritto: quando la parola diventa arida

L’altro giorno sostavo su una panchina torinese in compagnia di un buon libro e mi sono imbattuta in parole “sovversive”; pensavo a questo articolo ed ero in cerca di parole esatte, adatte a descrivere e riflettere, quasi per ironia della sorte, proprio sull’uso scomposto della parola, piaga e specchio della …

Legittimità delle secessioni: Referendum in Crimea

Per concludere il ciclo di approfondimenti sul caldo tema della secessione, oggi Nomodos – Il Cantore delle Leggi si chiede: è possibile creare un nuovo Stato tramite la secessione? I referendum secessionistici sono legittimi? Si proverà di seguito a fornire un’analisi della legittimità del Referendum in Crimea alla luce del …

Una storia mancata: la Scozia in Europa

Lo scorso 18 settembre si è tenuto in Scozia un referendum, chiedendo agli scozzesi se volessero separarsi dal Regno Unito e creare uno Stato indipendente e sovrano. La questione ha letteralmente infiammato la scena politica britannica per tutti i mesi precedenti al fatidico giorno del voto. Entrambe le fazioni, una …

L’indipendentismo scozzese e l’Italia: la clausola di Ulisse

  Il referendum per l’indipendenza della Scozia, che si è tenuto il 19 settembre, ha dato esito negativo: la Scozia continuerà a fare parte del Regno Unito, e – almeno per questa generazione – gli indipendentisti dovranno frenare le loro volontà secessioniste. Quello scozzese sembra essere l’esempio lampante di come …