Diritti umani e sicurezza nel Mediterraneo e nei Balcani. L’Agenda della Presidenza italiana dell’OSCE.

Il 22 gennaio il Circolo dei Lettori ha ospitato un dibattito sulla Presidenza italiana dell’OSCE e la sua Agenda. Due saranno le principali linee di azioni dell’Italia durante il 2018: il Mediterraneo e i Balcani. L’Italia è da sempre un partner privilegiato per motivi geografici, storici, culturali ed economici, in …

Luigi Einaudi Lecture 2017 “Investire sull’Europa: il piano Junker e il ruolo della BEI”

  Lunedì 2 ottobre 2017 si è tenuta presso l’Aula Magna del Campus Luigi Einaudi l’annuale lectio magistralis del Dipartimento di Statistica ed Economia “Cognetti”. Il massimo obiettivo è sempre l’avvicinamento della società civile al mondo universitario per coniugare l’attualità economico-sociale con la ricerca in campo economico. Centrale, in questo …

Il roaming nel processo di integrazione europea

Abstract: L’abolizione dei costi di roaming si pone al centro dell’istituzione del mercato unico digitale. La Commissione Europea, in un documento del 2015, si è prefissata diversi obiettivi in tale direzione, che si sono in parte realizzati nello scorso giugno. Il mercato unico digitale si inserisce nel più ampio scopo …

Talpis contro Italia: una condanna per riflettere

Abstract Per la prima volta l’Italia è stata condannata dalla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo per un caso di violenza domestica. Tra le varie violazioni che la Corte ha appurato, la più rilevante è sicuramente quella concernente l’articolo 2, sul diritto alla vita. È necessario studiare come la dottrina e …

L’autogol della politica d’asilo europea

Iter storico Secondo i dati dell’Eurobarometro, la presenza degli immigrati nell’Unione Europea è di 50 milioni di stranieri (di cui 28 milioni non possedenti ancora la cittadinanza del Paese ospitante). Le migrazioni sono un fattore insito nella natura viandante dell’uomo e persisteranno finché saranno presenti divari di ricchezza e sviluppo …

Un nuovo capitolo, o forse solo una nuova pagina, della storia colombiana.

Il 22 Giugno scorso a L’Avana (Cuba) si è chiuso un capitolo durato 52 anni e iniziato il 27 Maggio 1964 a Marquetalia (Colombia centrale). Uno dei capitoli più duri e oscuri della storia della Colombia moderna che ha contato 218mila persone uccise nel conflitto. Di queste, 177.307 erano civili …