La compensatio lucri cum damno nella recente giurisprudenza civile e amministrativa

foto di Cristina Bosso Premessa Nell’ordinamento giuridico non è possibile rinvenire una norma che disciplini in via generale la compensatio lucri cum damno, ovvero l’istituto che impone di defalcare dalla somma dovuta a titolo di risarcimento del danno gli eventuali vantaggi derivati al danneggiato in conseguenza del prodursi del danno. …

TUTELA IN FORMA SPECIFICA E TUTELA PER EQUIVALENTE COME RISULTATO TERMINALE NEI PROCEDIMENTI SPECIALI PER GLI APPALTI PUBBLICI: QUALE RUOLO PER IL GIUDICE?

INTRODUZIONE L’ordinamento italiano in materia di contratti pubblici, così come recepito dalle direttive dell’Unione Europea, assume quali criteri direttivi delle procedure di aggiudicazione i principi stabiliti in via generale per l’esercizio dell’attività amministrativa enucleati nel loro nocciolo generale dalla Costituzione, in particolare all’art 97, e poi dalla successiva normazione di …

L’autotutela possessoria relativa ai beni pubblici e ai beni del patrimonio disponibile.

La principale forma con cui si esplica l’esercizio del potere da parte della P.A. è l’adozione di atti amministrativi che vadano a incidere autoritativamente sulla sfera giuridica dei privati: il potere che la pubblica amministrazione esercita nell’emanare i propri atti deve necessariamente trovare la propria fonte in disposizioni di legge …

“NEI SECOLI FEDELE”: L’Arma dei Carabinieri non accetta tradimenti

La fedeltà è la principale virtù che ogni Carabiniere promette solennemente col giuramento prestato ad inizio della propria vita militare. Una promessa assoluta che trova esplicito richiamo nell’art. 1348 del codice penale militare, dall’ampio significato, comprensiva di affidabilità, verità, onestà e lealtà alla Patria, alla Costituzione repubblicana, alle Istituzioni e, …

Testamento biologico, diritto alla vita, autodeterminazione sanitaria: il caso Englaro

Poche settimane orsono il Consiglio di Stato ha scritto un nuovo capitolo nella lunga e travagliata vicenda di Eluana Englaro. Pronunciandosi con sentenza 21/06/2017, n° 3058 è stata confermata in appello la decisione del T.A.R. che nel 2016 condannava la Regione Lombardia al pagamento di una somma a favore di …

Il concetto di “Smart cities” e gli appalti per l’innovazione

Quando si parla di “Smart cities” si intende fare riferimento a quelle città caratterizzate dall’integrazione tra strutture e mezzi tecnologicamente avanzati, attuata al fine di ottenere un miglioramento degli standard qualitativi della vita umana. In particolare, tale integrazione, indirizzata da scelte di politica normativa e amministrativa intraprese da decisori pubblici …

La Pubblica Amministrazione tra trasparenza, corruzione e open data

Premessa: data la vastità dell’argomento, il discorso è stato diviso in due parti. Nella prima parte si è trattato dell’evoluzione della disciplina su trasparenza e accesso in Italia; nella presente seconda si metterà in luce il rapporto tra trasparenza e corruzione, approfondendo altresì il concetto di open data, alla luce …

La cd. “Riforma Madia” e la sentenza della Corte Costituzionale n. 251/2016

La recente sentenza n. 251/2016 della Corte Costituzionale, accogliendo in parte il ricorso promosso dalla Regione Veneto avente ad oggetto la legittimità costituzionale di talune disposizioni della legge delega n. 124/2015 (cd. “Legge Madia”), ha assestato un duro colpo alla riforma della Pubblica Amministrazione voluta dal “Governo Renzi”, già concretamente …