Brevi riflessioni sulla ratio e sulla qualificazione giuridica del cd. carcere duro

Con la morte di colui che era ancora considerato il capo di Cosa Nostra, Salvatore Riina, è tornato all’attenzione dell’opinione pubblica l’art. 41-bis dell’Ordinamento penitenziario, il quale prevede il cd. carcere duro. Tale regime carcerario si applica a singoli detenuti o internati per reati di particolare allarme sociale, segnatamente legati …

LA RIFORMA DEL CODICE ANTIMAFIA

Una prima panoramica delle misure introdotte dalla l. 17 ottobre 2017, n. 161 Il 19 novembre 2017 è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge 17 ottobre 2017, n. 161, c.d. riforma del Codice Antimafia, approvata definitivamente dalla Camera il 27 settembre 2017 con 259 voti a favore. La riforma …

La nuova responsabilità penale medica per colpa (art. 590-sexies c.p.) al vaglio delle Sezioni Unite della Corte di cassazione

Introduzione Come è ormai ampiamente noto, la legge 8 marzo 2017, n. 24 (c.d. legge Gelli-Bianco), in vigore dal 1° aprile 2017, è intervenuta a riscrivere i confini della responsabilità medica, sotto ogni profilo. Per quanto qui di interesse, ha proceduto all’abrogazione dell’art. 3 della legge c.d. Balduzzi e ha …

Concetto di “privata dimora”: l’intervento chiarificatore delle Sezioni Unite

Introduzione I luoghi della vita privata, quelli in cui viviamo o curiamo le relazioni personali e le nostre attività , godono di particolare attenzione e protezione all’interno del nostro ordinamento in qualità  di centri in cui l’individuo svolge la propria personalità  ed esercita la propria libertà. Per queste ragioni il …

“Simulazione di titoli di prelazione”, “esecuzione dei pagamenti” e imputazione dei beni al patrimonio della società fallita quali discrimina tra le fattispecie di bancarotta fraudolenta patrimoniale e di bancarotta preferenziale: un caso giurisprudenziale vercellese.

Premessa Il reato di bancarotta fraudolenta, previsto dall’art. 216 R.D. 267/1942 (c.d. “Legge Fallimentare”), costituisce senza dubbio la principale fattispecie criminosa configurabile in un contesto di dissesto finanziario e contabile della struttura imprenditoriale tale da condurre alla dichiarazione di fallimento da parte dell’Autorità Giudiziaria. Data la molteplicità delle condotte adottate …

Il “nuovo” art. 2635 c.c. post d. lgs. 38/2017: il mantenimento dell’“equazione garantistica” nella corruzione tra privati.

Il d. lgs. 15 marzo 2017, n.38, di attuazione della decisione quadro 2003/568/GAI del Consiglio dell’Unione Europea del 22 luglio 2003, relativa alla lotta alla corruzione nel settore privato, ha apportato molteplici modifiche alla disciplina penale sostanziale contenuta nel codice civile, modificando il dettato normativo di taluni articoli già presenti …

Le innovazioni penalistiche della legge 23 giugno 2017, n. 103: una primissima lettura

Il 14 giugno 2017, come noto, la Camera ha definitivamente approvato il ddl c.d. Orlando, promulgato e poi pubblicato in Gazzetta Ufficiale come legge 23 giugno 2017, n. 103 (Modifiche  al  codice  penale, al codice di procedura penale e all’ordinamento penitenziario). La legge, com’è altrettanto noto, contiene una notevole ed …

Società multiculturale e giustificazione dei reati “culturalmente orientati”: i limiti imposti dalla Corte di cassazione (commento alla sentenza 15 maggio 2017, n. 24084).

Introduzione In una società multietnica il contatto tra diversi paradigmi culturali porta a interrogarsi sulle modalità in cui questi necessitino di un trattamento giuridico differenziato al fine di conservarne l’unicità e garantirne, al contempo, la reciproca integrazione. In ambito penalistico tema discusso è quello delle cd. “scriminanti culturali”, ossia quelle …