Brevi riflessioni sulla ratio e sulla qualificazione giuridica del cd. carcere duro

Con la morte di colui che era ancora considerato il capo di Cosa Nostra, Salvatore Riina, è tornato all’attenzione dell’opinione pubblica l’art. 41-bis dell’Ordinamento penitenziario, il quale prevede il cd. carcere duro. Tale regime carcerario si applica a singoli detenuti o internati per reati di particolare allarme sociale, segnatamente legati …

Mafia “nel piatto”

LA MAFIA E I REATI IN CAMPO AGRICOLO ED AGROALIMENTARE L’Osservatorio sulla criminalità nell’agricoltura e sul sistema agroalimentare è stato creato in seno a Coldiretti e dal 2011, con cadenza biennale, pubblica un rapporto statistico sui reati legati all’agroalimentare. Nel rapporto del 2015, l’Osservatorio ha rilevato (anche con l’aiuto di …

Mafia Capitale: la grande abbuffata

Almeno una volta nella vita, vi sarà sicuramente capitato di partecipare a uno di quei grandi buffet dove vengono a pararsi davanti agli occhi le più svariate leccornie dell’arte culinaria: opulenti paradisi del cibo, dove tutto è incredibilmente disponibile; ogni cruccio è soddisfabile, ogni voglia è possibile. Avrete avuto modo …

ECOMAFIE: quando l’attacco all’ambiente diventa reato

Era il lontano 1994 quando, per la prima volta, si sentì parlare della parola ecomafie: fu Legambiente a coniare questo termine per indicare tutta una serie di reati compiuti dalle organizzazioni mafiose a danno dell’ambiente e della salute; l’associazione mirava a sollevare l’attenzione pubblica su  specifiche condotte illecite gravemente lesive …

Trono e leoni: il processo sulla “trattativa Stato-mafia” e il ruolo della magistratura

“I giudici devono essere leoni, ma leoni sotto il trono”. Questa celebre frase di Sir Francis Bacon, cinquecentesco cancelliere di Elisabetta I, recentemente ripresa da un noto magistrato e uomo politico come epigrafe di un suo fortunato saggio1, ben riassume i termini di un problema col quale ogni società deve, …