Un altro passo verso lo stare decisis: i motivi di ricorso per cassazione devono articolarsi in critiche specifiche alla giurisprudenza di legittimità.

L’ordinanza della Corte di cassazione 2 marzo 2018, n. 5001 compie un passo ulteriore nell’analisi del funzionamento pratico del c.d. “filtro in Cassazione” di cui all’art. 360-bis, n. 1, c.p.c., con specifico riferimento agli oneri argomentativi di cui i ricorrenti sono investiti, ai sensi dell’art. 366, n. 4, c.p.c. nella …

In programma una nuova rivoluzione del processo civile: alla scoperta della riforma in itinere attraverso le opinioni di un docente e di un avvocato

Efficienza dei procedimenti, semplificazione degli istituti, accelerazione dei tempi processuali, deflazione del contenzioso, specializzazione dell’offerta di giustizia. Questi sono concetti ormai del tutto familiari ai processualcivilisti, che vedono la loro materia continuamente stravolta dal legislatore all’insegna dei suddetti – pare, irraggiungibili – obiettivi. Da analoghe nobili finalità sembra essere animato …

Famiglia e processo penale: la testimonianza dei prossimi congiunti dell’imputato

   Il processo penale ha la particolarità di essere caratterizzato da dinamiche piuttosto complesse: per la natura del suo oggetto, ovvero l’accertamento della verità giudiziale inerente a determinati fatti costituenti reato, e per la delicatezza delle vicende che ruotano attorno a questi fatti, il processo assume le vesti di una …

Indagato o imputato? Un piccolo aiuto per capire le fondamenta del processo penale

Ogni giorno al telegiornale o sui giornali troviamo il resoconto dei recenti fatti di cronaca più significativi e veniamo bombardati dall’uso scomposto di termini apparentemente insignificanti, ma su cui invece si poggia l’intero sistema di giustizia penale nel nostro Paese. Termini come “imputato” o “indagato” sono all’ordine del giorno, tuttavia …